Scicli

Anche Scicli, dopo il terremoto del 1693, fu ricostruita in stile barocco come molti altri centri del Val di Noto ed anch’essa fa parte dal 2002 del patrimonio dell’umanità Unesco. Adagiata su dolci colline rocciose e non lontana dal mare, lungo le vie del centro storico di Scicli si susseguono, come in una fiaba d’altri tempi splendide chiese in pietra dorata e sontuosi palazzi settecenteschi.
Scicli ha il suo centro in piazza Italia, su cui si affacciano molti palazzi settecenteschi. La Chiesa Madre è dedicata alla Madonna delle Milizie, e nella stessa piazza sorge anche la Chiesa di San Bartolomeo, risalente al XV secolo, una delle poche sopravvissute al sisma del 1693. Altri monumenti imperdibili sono il complesso monastico dei Carmelitani, del 1386, e la Chiesa di Santa Maria La Nova in stile neoclassico ma risalente al XV secolo. Seguendo le tracce del tardo barocco, stile che caratterizza tutta questa vasta area, ammirate Palazzo Beneventano, Palazzo Fava e Palazzo Spadaro. Per gli appassionati del Commissario Montalbano, la sede del commissariato più volte ammirata in televisione è ambientata proprio nel palazzo municipale di Scicli.

Alla scoperta di Noto e della Sicilia